19 Gennaio 2016

Risultati 2015 del Gruppo Contship Italia

Contship Italia Group mantiene la posizione di leader di mercato in Italia, avendo movimentato (includendo Tangeri in Marocco) 6,3 milioni di TEU al 31 Dicembre 2015.

 

Melzo (Milano), 19 Gennaio 2015 – Il Gruppo Contship Italia, leader per quote di mercato in Italia nel settore dei terminal container marittimi e nel trasporto intermodale, ha registrato una sostanziale stabilità nei risultati nell’anno 2015.

Il Gruppo Contship Italia mantiene la posizione di leader di mercato in Italia, avendo movimentato (includendo Tangeri in Marocco) 6,3 milioni di TEU al 31 Dicembre 2015.

Le performance, anno su anno, di La Spezia, Ravenna e Salerno (per un totale di 1,7 milioni di TEU movimentati) sono parzialmente bilanciate dai risultati di Gioia Tauro, Cagliari e Tangeri (4.5 milioni di TEU in totale) che riflettono le scelte di riorganizzazione dei network da parte delle shipping lines tra gli hub del Mediterraneo.

I risultati generati dai servizi di trasporto Intermodale e Logistica fanno registrare un aumento dei treni operati a Melzo da Rail Hub Milano ed una crescita dei volumi trasportati da Hannibal.

 

I Terminal Container Marittimi del Gruppo Contship Italia hanno movimentato un totale di 6.3 milioni di TEU, con una leggera diminuzione rispetto al 2014 (6.6 milioni di TEU) dovuta principalmente agli aggiustamenti effettuati dalle compagnie di navigazione sui network che coinvolgono gli hub nel Mediterraneo. Ciononostante, quattro dei cinque terminal italiani del Gruppo hanno registrato un aumento dei volumi.

I servizi di Intermodalità e Logistica hanno fatto registrare un aumento nel totale dei volumi trasportati, a cui ha contribuito l’offerta di Rail Hub Milano, la nuova società lanciata a Gennaio 2015 per gestire il terminal ferroviario di Melzo (Milano), la cui capacità è cresciuta ulteriormente nel secondo trimestre del 2015.

Cecilia Eckelmann-Battistello, Presidente del Gruppo Contship Italia, ha dichiarato oggi: “Per i clienti del Gruppo Contship, le compagnie di navigazione globali, continuano le sfide legate allo sviluppo sostenibile dei traffici, al volume di affari, allo sbilanciamento tra capacità offerta e domanda di trasporto e ai relativi effetti sull’ambiente. Permane l’incertezza sui mercati internazionali che manifestano dubbi ed incertezza rispetto all’andamento dell’economia a livello globale. In questo contesto, la leadership di settore continua ad essere legata al contenimento dei costi ed alla capacità di generare efficienze attraverso economie di scala.

“La risposta del Gruppo Contship Italia, a supporto del propri clienti, prevede un continuo impegno sui piani di investimento, in linea con il trend di crescita della dimensione delle navi utilizzate. Tali investimenti riguardano sia i terminal marittimi, sia gli hub terrestri, coerentemente con lo sviluppo dell’offerta di servizi port-to-door dedicati alla supply chain globale”.

“Il portafoglio clienti del Gruppo si estende sempre di più lungo tutta la supply chain in Italia, in Sud Europa e oltre, grazie allo sviluppo di soluzioni di accesso ai principali mercati Europei, alternative all’instradamento attraverso i porti del Nord Europa. Soluzioni che stanno guadagnando un consenso crescente, perché in grado di offrire alle compagnie di navigazione, agli spedizionieri, ai caricatori e ai ricevitori finali, l’opportunità di proporre nuove opzioni di trasporto più rapide, efficienti e più sostenibili da un punto di vista ambientale”. L’Italia è cambiata e continuerà a cambiare. Contship continuerà a guidare questo cambiamento nell’ambito del proprio settore e lungo tutta la supply chain”.

Medcenter Container Terminal (MCT), il ‘mega-hub’ di Gioia Tauro, ed Eurogate Tanger hanno registrato una contrazione dei volumi, in generale allineata al trend del mercato del transhipment nel Mediterraneo.

A Settembre (2015), MCT ha celebrato i 20 anni dall’inizio delle operazioni commerciali, toccando una quota totale di 52 milioni di TEU movimentati.

Cagliari International Container Terminal (CICT), continua il suo trend di crescita (totale dei volumi in aumento del 5% rispetto al 2014) con un peso significativo della quota di merci originate o destinate al mercato locale sardo.

La Spezia Container Terminal (LSCT), per il secondo anno consecutivo, ha stabilito un nuovo record di TEU movimentati, cresciuti dell’8% rispetto al 2014. LSCT, grazie alla propria posizione leader in Italia, con oltre 200 treni settimanali disponibili, continua ad espandere efficacemente il proprio mercato di riferimento (relativo alle regioni che producono il 43% del PIL italiano), estendendo la propria offerta di sistema verso ulteriori destinazioni nel Sud Europa.

Terminal Container Ravenna (TCR) ha riconquistato i volumi persi nel 2014, segnando un aumento complessivo del 7%. I risultati degli investimenti effettuati porteranno nel 2016 ulteriori miglioramenti in termini di servizio offerto e nuove opportunità. Nel 2016 è inoltre prevista l’entrata in funzione delle nuove gru di piazzale (RMG).

Anche il Salerno Container Terminal (SCT) ha continuato ad incrementare i propri volumi (+7% rispetto al 2014); un risultato che sottolinea la flessibilità e l’efficienza di questo gateway, pur penalizzato, per molti mesi del 2015, dai lavori di rafforzamento delle banchine.

Le società che offrono i servizi di trasporto intermodale e logistico del Gruppo Contship Italia (ora integralmente coordinate da Sogemar) hanno raggiunto risultati positivi, sia in ambito domestico che internazionale.

Rail Hub Milano, a Melzo, ha aumentato il numero di treni operati del 13%, con la previsione di un ulteriore crescita della capacità operativa quando le due nuove Gru di piazzale saranno installate per operare sui quattro nuovi binari da 750m di lunghezza, inaugurati ad Aprile dello scorso anno.

Hannibal, che a partire dal 2015 commercializza i servizi di trasporto intermodale del Gruppo, sia in ambito domestico che ‘oltre Alpe’, continua con l’offerta integrata ‘ferrovia più strada’ rivolta sia al mercato del trasporto marittimo e containerizzato, che al mercato continentale con servizi in grado di coprire efficacemente la direttrice Nord-Sud nei principali corridoi logistici Europei. Hannibal, attraverso i volumi trasportati via ferrovia ha contribuito nel 2015 ad una riduzione delle emissione di CO2 pari a 9.400 tonnellate (dato calcolato utilizzando il sistema http://www.ecotransit.org/) equivalente alla quantità di CO2 assorbita in un anno da 447.600 alberi; un contributo importante per la salvaguardia dell’ambiente (www.arborenvironmentalalliance.com).

Sia Hannibal che Rail Hub Milano prevedono di aumentare ulteriormente l’offerta dei propri servizi in seguito all’apertura del tunnel del Gottardo, prevista per il mese di Giugno 2016.

Oceanogate Italia, la società ferroviaria del Gruppo Contship Italia, ha proseguito lungo la linea del 2014, sviluppando ulteriormente la propria offerta commerciale in sinergia con Rail Hub Milano.

 

Potrebbe interessarti anche...

  • Contship Flag
    Esperienza
    1 Febbraio 2017

    COMUNICATO STAMPA – Risultati 2016 del Gruppo Contship Italia

  • Contship Flag
    Esperienza
    23 Gennaio 2018

    Inside the Industry: Risultati 2017 del Gruppo Contship Italia

  • Esperienza
    8 Aprile 2019

    Brexit: Conseguenze sulle attività doganali