25 Giugno 2019

Integrazione verticale come valore aggiunto: i servizi intermodali Contship per le compagnie di navigazione

Dalla banchina alla destinazione finale, dagli stabilimenti produttivi fino alla nave: l’integrazione verticale dei servizi logistici offerti alle grandi compagnie di navigazione è uno dei tratti distintivi dell’offerta del Gruppo Contship.

 

Nel mondo della logistica, si parla spesso di integrazione verticale, servizi a valore aggiunto ed affidabilità del servizio. Lavorare con operatori capaci di esprimere il proprio know-how lungo differenti segmenti della catena logistica, aggiungendo valore con servizi dedicati, capaci di soddisfare i bisogni dei clienti e degli utilizzatori finali del servizio di trasporto, significa spesso essere in grado di mantenere un maggiore controllo sulla qualità e sull’affidabilità delle operazioni.

Il Gruppo Contship (che nel 2019 compie il suo 50mo anniversario) è impegnato dalle sue origini nello sviluppo di soluzioni intermodali integrate, complementari rispetto all’offerta di servizi terminalistici. Uno dei vantaggi offerti da Contship riguarda il controllo delle aziende che erogano i servizi primari, sulla base dei quali viene costruita l’offerta intermodale. Oceanogate Italia è la società del gruppo che offre il servizio di trazione ferroviaria, sia per le manovre di shunting nei porti e nei centri intermodali presidiati, sia lungo le tratte nazionali di competenza; RHM – Rail Hub Milano è invece la società del Gruppo che si occupa della movimentazione e dello stoccaggio delle unità presso il centro intermodale di Milano a Melzo.

Attraverso il proprio Multimodal transport Operator Hannibal, il Gruppo offre collegamenti con treni blocco regolari e frequenti tra i porti gateway di La Spezia, Ravenna, Genova e Bari e il centro intermodale RHM di Milano. Da qui, grazie ai collegamenti da e verso i maggiori hub logistici italiani ed europei (tra cui Lione, Basilea, Monaco di Baviera, Duisburg e Rotterdam) è quindi possibile servire efficacemente i ricchi mercati dell’Europa continentale, estendendo la cosiddetta “catchment area” dei porti nazionali.

 

 

Clicca sull'immagine per ascoltare la testimonianza di Andrea Bartolucci, Logistics & Transportation Manager di Cosco Shipping in Italia

 

 

Questa opportunità permette di valorizzare il sistema portuale italiano, offrendo ai clienti una opzione competitiva di accesso verso le destinazioni europee, attraverso il sistema “Southern Gateway”. Grazie alla disponibilità di servizi deep sea tra Asia e Mediterraneo e tra Mediterraneo e America, offerti dalle compagnie di navigazione nei porti di Genova e La Spezia, e attraverso una rete di collegamenti ad alta frequenza, è infatti possibile proporre ai clienti che movimentano carichi da e verso la Svizzera e il Sud della Germania un’opzione logistica alternativa, rispetto all’accesso attraverso i porti del Nord-Europa. L’offerta include anche i trade con il Mediterraneo orientale che vedono in Ravenna uno dei porti in grado di offrire i migliori transit time.

Le leve competitive dell’opzione Southern Gateway per i principali traffici Est-Ovest sono legate alla convenienza del servizio end-to-end, ma anche ai tempi di transito, tipicamente più rapidi rispetto al passaggio a Nord, soprattutto per le importazioni dal Far-East, in virtù della distanza assai minore che le navi devono percorrere per raggiungere – da Suez – i porti liguri, rispetto agli scali dell’Europa del Nord, e alla frequenza dei collegamenti ferroviari verso le destinazioni finali (tre servizi giornalieri da La Spezia a Melzo, due servizi giornalieri da Genova a Melzo e un collegamento quotidiano verso la Svizzera, per citare alcuni esempi).

 

 

Clicca sull'immagine per ascoltare la testimonianza di Angelo Chiarlo, Country Head & General Manager di ONE per l'Italia

 

 

I vantaggi offerti da questo sistema integrato, il know how e la capacità di rispondere in maniera professionale ed efficace alle richieste del mercato, non sfuggono alle linee di navigazione, che sono da sempre i maggiori clienti del Gruppo, non solo lungo le banchine dei porti di La Spezia e Ravenna, ma anche nel centro intermodale RHM, utilizzato dalle shipping lines come hub di raccolta e smistamento dei volumi che si muovono tra i porti e le are più produttive del Paese e del continente. Servizi che includono anche operazioni doganali e a valore aggiunto (magazzinaggio, container freight station, pesature etc).

In occasione della fiera Transport Logistic 2019, appuntamento biennale di livello mondiale, che coinvolge l’intero settore della logistica, abbiamo chiesto a due dei nostri partner, Cosco e ONE, di raccontarci di più sui motivi del successo della collaborazione con il Gruppo Contship Italia. La testimonianza di Angelo Chiarlo, Country Head and General Manager per l’Italia di ONE, e di Andrea Bartolucci, Responsabile Logistica e Trasporti per l’Italia di Cosco Shipping, ci rendono orgogliosi e ci spronano a continuare a fare del nostro meglio, per continuare a interpretare e soddisfare i bisogni dei nostri clienti, in una logica di partnership e sviluppo continuo di nuove soluzioni per il trasporto e per la logistica intermodale.

                                   

 


Scopri di più sulla connettività marittima e ferroviaria disponibile presso i terminal e i centri intermodali del network Contship Italia:

 

Potrebbe interessarti anche...

  • Clienti e Partner
    16 Luglio 2019

    Il golfo di La Spezia si tinge di magenta con il primo arrivo della nave ONE Blue Jay (Ocean Network Express) lungo le banchine di LSCT

  • ONE Pink Container at Contship Rail Hub Milano
    Esperienza
    11 Maggio 2018

    Un lampo color magenta illumina il Rail Hub Milano

  • ONE Ocean Network Express unloading in Contship La Spezia
    Clienti e Partner
    13 Marzo 2018

    Il Terminal Contship di La Spezia illuminato dal container rosa