7 Novembre 2018

Contship presenta a Rotterdam le nuove connessioni intermodali

Il Gruppo Contship Italia ha sviluppato ulteriormente, negli ultimi mesi, l'offerta di servizi intermodali

 

Contship presenterà al pubblico internazionale presente alla fiera di settore Intermodal Europe 2018 (Rotterdam Ahoy 6-8 Novembre) i diversi servizi offerti da Hannibal, Multimodal Transport Operator del Gruppo.

L'hub intermodale RHM e i porti gateway di La Spezia e Ravenna rappresentano i nodi principali del network intermodale del Gruppo, in continua espansione. La Spezia vanta una posizione strategica, che la colloca a meno di 320 km dai distretti industriali più importanti del Paese, all'interno dei quali viene generato più del 47% del PIL italiano. Il Rail Hub Milano è invece localizzato a Melzo, pochi kilometri ad est del capoluogo lombardo, nel cuore dell'area più dinamica dal punto di vista economico e produttivo dell'intera penisola. Ravenna rappresenta la porta di accesso all'Italia e all'Europa per i traffici adriatici, da e verso il Mediterraneo orientale.

Nel corso del 2018 sono stati lanciati diversi nuovi collegamenti ferroviari, che vanno ad aggiungersi ai servizi che collegano RHM con varie destinazioni europee. A Luglio Hannibal ha lanciato un secondo servizio ferroviario su Zurigo (Niederglatt) che si aggiunge alla connessione quotidiana tra Melzo e Basilea (Frenkendorf). Il primo servizio Melzo-Frenkendorf è stato lanciato nel 2013, e da allora è stato ulteriormente sviluppato, per soddisfare una domanda in continua crescita. Anche in questo periodo, mentre il traffico lungo il fiume Reno è bloccato, a causa del basso livello delle acque, questi collegamenti offrono agli operatori una valida alternativa, dimostrando ancora una volta i vantaggi legati alla disponibilità di alternative logistiche ai porti del Nord Europa.

Da settembre, un nuovo collegamento ferroviario unisce Melzo con il Terminal Riem di Monaco di Baviera, offrendo tre treni ogni settimana. La connessione è gestita dalla compagnia tedesca Kombiveerkehr, in partnership con MII. In ottobre, un nuovo collegamento tra Melzo e Amsterdam è stato lanciato da un operatore terzo. Ulteriori nuovi collegamenti sono attesi nelle prossime settimane; andranno ad accrescere il network ferroviario accessibile attraverso Melzo.

Un ulterione upgrade è stato implementato sulla direttrice Ravenna-Melzo, lungo la quale i collegamenti ferroviari settimanali sono passati da due a tre, con la possibilità di crescere ancora, fino ad offrire cinque collegamenti settimanali, legati ad un possibile ulteriore sviluppo della domanda nel 2019.

Continuando ad espandere i servizi dedicati ai traffici continentali tra l'Italia e i Paesi partner limitrofi, Contship continua a sostenere l'opzione Southern Gateway, una scelta affidabile e competitiva per i caricatori, le compagnie di navigazione e gli operatori logistici.

 

I benefici dell'opzione Southern Gateway

L'opzione Southern Gateway offre numerosi vantaggi, specialmente per i volumi importati dall'Asia. Su diverse direttrici, i tempi di transito sono più veloci, e rendono possibili risparmi in termini di costi di inventario e noli marittimi. Nel 2018, sia il costo medio del nolo mare Asia-Med, sia il THC - Terminal Handlong Cost hanno dimostrato di essere più competitivi rispetto all'opzione Nord. Allo stesso tempo, un transito marittimo più breve permette di ridurre le emissioni di CO2. Grazie al Fast Corridor e al preclearing, soluzioni disponibili sia a La Spezia che a Ravenna, il flusso dei volumi verso le destinazioni finali diventa ancora più veloce.

L'alta connettività ferroviaria di La Spezia offre 200 treni ogni settimana. La capacità attuale dell'hub spezzino è pari a 1.4 milioni di TEU all'anno. Oltre il 30% del throughput è gestito via ferrovia, un valore quasi triplo, rispetto alla media dei porti Italiani. Il Gruppo Contship è attualmente impegnato in un progetto di investimento che punta a portare la capacità del terminal LSCT oltre i 2 milioni di TEU all'anno, con l'obiettivo di raggiungere il 50% dei volumi movimentati via ferrovia. Gli investimenti relativi a questo progetto superano i 230 milioni di Euro in totale, e permetteranno al terminal di operare sulle portacontainer da 20.000 TEU.

Il modello privato integrato e le opzioni logistiche port-to-door del Gruppo Contship offrono ai carrier, agli spedizionieri e ai caricatori soluzioni one-stop-shop per gestire in maniera efficiente il rischio logistico, diviersificando e migliorando la competitività del servizio di trasporto.

Una caratteristica importante dell'offerta logistica integrata Contship è l'utilizzo di un vettore ferroviario di proprietà, rappresentato da Oceanogate Italia. Oceanogate offre trazione ferroviaria lungo le principali rotte nazionali e internazionali e servizi di shunting presso i terminal marittimi e intermodali. Attualmente, presso il centro intermodale RHM di Melzo, il Gruppo dispone di 300.000 m2 di superficie, attualmente in grado di movimentare 300.000 TEU all'anno. Grazie a binati da 750 metri (4) 550 metri (3) e 600 metri (12, dedicati ad operazioni di shunting) RHM è pronto a crescere ancora, anche in seguito all'apertura dei nuovi trafori del Gottardo e del Monte Ceneri, che permetteranno di valicare le Alpi utilizzando treni ancora più lunghi e pesanti.

 

Potrebbe interessarti anche...

  • Esperienza
    4 Dicembre 2018

    Contship con FELB per la presentazione del nuovo servizio rail Italia-Cina

  • Contship at Intermodal Europe 2016
    Esperienza
    10 Novembre 2016

    Hannibal e RHM a Rotterdam per la fiera Intermodal Europe 2016

  • Esperienza
    4 Settembre 2018

    Melzo – Monaco: un nuovo servizio intermodale estende la connettività RHM