13 Dicembre 2018

Contship ed SRM presentano il primo studio sull’efficienza dei corridoi logistici

Il Sistema economico italiano, fortemente basato sulla manifattura e sull’export, risente di una minore crescita rispetto ai tassi registrati negli ultimi 2 anni e rispetto alla media dei paesi dell’area euro, così come certificato dalla nota mensile sull’andamento dell’economia italiana pubblicata da Istat lo scorso Settembre.

 

A fronte di una maggiore stabilità nel settore dei servizi, cala la domanda estera così come la produttività del fattore lavoro. L’efficienza dei corridoi logistici, utilizzati dalle imprese manifatturiere italiane per competere nei mercati internazionali, impatta fortemente sulla competitività dei prodotti, quale componente, troppo spesso non analizzata, della produttività stessa.

A questi fattori si unisce una crescente preoccupazione per gli effetti di “climate change” e sui crescenti rischi di “disruption” delle supply chain globali. La logistica e i trasporti si stima infatti che siano responsabili per il 14% di tutte le emissioni di gas serra (stima IPCC – Intergovernmental Panel on Climate Change – fonte Lteconomy.it).

Contship, come operatore indipendente che da sempre promuove lo sviluppo delle infrastrutture portuali ed intermodali, vuole costruire un modello di logistica primaria efficiente e più rispettoso dell’ambiente attraverso un uso massiccio della modalità ferroviaria.

 

Clicca l'immagine per scaricare il report

 

Questo è il contesto all’interno del quale il Gruppo Contship Italia, in partnership con SRM, ha voluto dar corpo alla prima indagine sull’efficienza dei corridoi logistici per le merci containerizzate così come percepita dalle imprese manifatturiere di 3 tra le prinicpali regioni esportatrici italiane, ovvero Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Lo studio traccia una analisi quantitativa con due grandi ambizioni:

  • Estendere lo studio progressivamente ad altre regioni italiane trasformando la ricerca in un osservatorio permanente
  • Semplificare il “sentiment” raccolto in un nuovo indice che abbiamo deciso di definire QIL2 (quality Logistics Italian Index).

 

Il Gruppo Contship Italia nel 2019 celebra 50 anni di attività e con questa iniziativa vuole contribuire ad un dibattito sul ruolo dei porti e dei trasporti intermodali in Italia, consapevole che le sfide per un maggiore benessere sociale ed economico devono essere perseguite attraverso una visione integrata e di sistema, dialogando con tutti gli attori della value chain.

Daniele Testi – Direttore Marketing e Corporate Communication Gruppo Contship Italia – ha commentato: “Siamo orgogliosi di questo lavoro, condotto insieme ad SRM, che rappresenta un ulteriore momento di confronto e dialogo tra il mondo della logistica e il mondo dell’industria. Pensiamo che analizzare e comprendere meglio i punti di forza e di debolezza dei diversi sistemi logistici regionali sia un passaggio imprescindibile per identificare priorità ed opportunità nello sviluppo di un’offerta sempre più integrata, efficace e corrispondente alle reali necessità degli utenti finali.”

Alessandro Panaro, Responsabile Maritime & Mediterranean Economy di SRM, aggiunge: “La sinergia che abbiamo con Contship ha una valenza strategica per un centro studi come il nostro, fortemente orientato a fornire agli operatori marittimi analisi e dati che abbiano poi anche risvolti pratici ed operativi”.

 

Per leggere il comunicato stampa integrale, clicca sul link sottostante

Potrebbe interessarti anche...

  • Esperienza
    18 Luglio 2018

    Inside the industry: il valore strategico della logistica

  • Esperienza
    20 Novembre 2018

    CS WINdow - Novembre 2018

  • Esperienza
    11 Ottobre 2018

    Contship Italia e La Spezia Container Terminal di nuovo in Asia per il quarto Road Show