11 Febbraio 2016

Contship con WiderMoS per collegare le Autostrade del Mare e la rete di corridoi strategici TEN-T

Continua l’impegno delle business unit del Gruppo Contship Italia per l’innovazione e il cambiamento nel Paese, anche nell’ambito del progetto europeo WiderMoS, nato per facilitare il movimento della merce sul lato terrestre, grazie a collegamenti continui tra sistemi portuali e destinazioni inland.

 

Uno degli elementi del progetto WidderMoS è a tecnologia eSeal, supportata da un sistema di tracciamento e controllo in tempo reale.

Stefano Morelli, Customs & Warehouses Director Sogemar, spiega: “L’integrazione verticale delle diverse business unit Contship offre il contesto ideale all’interno del quale condurre test che riguardano la capacità attuale e futura del sistema logistico. Siamo gia in grado di movimentare senza interruzioni i carichi dalla nave alla destinazione finale (e viceversa): controlliamo e presidiamo le operazioni terminalistiche in porto, le attività di shunting e manovra ferroviaria, il treno stesso, gli inland hub ferroviari e i servizi di consegna e ritiro per l’ultimo miglio. I processi che rendono possibile questa integrazione sono già cambiati sostanzialmente, nel corso degli ultimi anni; ora questa nuova tecnologia andrà ad aumentare ancora la sicurezza, l’efficienza, la pianificazione degli inventari e i dati a disposizione lungo tutta la supply chain, sia a livello commerciale che a livello istituzionale. Recentemente, alcuni eSeals sono stati apposti a sigillo di una serie di container, successivamente inviati verso il dry port; questo test ha permesso di verificare il monitoraggio costante e la trasmissione dei dati da un singolo punto, rimuovendo gli elementi di duplicazione e inefficienza all’interno del sistema. I risultati del test verranno ora trasmessi per essere valutati dai responsabili del progetto WiderMoS: le prime evidenze sembrano suggerire che questa tecnologia possa davvero offrire valore aggiunto alla supply chain”.

Il Gruppo Contship Italia opera direttamente nei porti di La Spezia, Gioia Tauro, Cagliari, Ravenna, Salerno, Tangeri e nel porto multimodale inland di Milano, Melzo.

Le soluzioni integrate Contship per il trasporto sono disponibili grazie a diverse business unit controllate, che operano per estendere ulteriormente la portata del network, collegando altri porti italiani. Contship offre una vasta rete di collegamenti su rotaia e su strada tra i principali porti italiani, le aree industriali e i mercati in Italia e nel sud, nel centro e nel nord Europa.

Nel 2015, i terminal container Contship hanno operato su oltre 6.600 navi, movimentando 6,3 milioni di TEU (Twenty Equivalent Unit). Le business unit Intermodalità & Logistica hanno trasportato 247.000 TEU, mentre l’azienda di trazionamento ferroviario ha fatto registrare 1,1 milioni di km-treno e la piattaforma multimodale inland di Milano ha lavorato oltre 7.000 treni blocco.

 

Contship: Ready for the Future, Today!

 

Potrebbe interessarti anche...

  • Melzo-Padua Hannibal
    Esperienza
    2 Febbraio 2016

    Hannibal aumenta la frequenza dei collegamenti sul servizio ferroviario Melzo-Padova

  • Hannibal rail sevice map
    Esperienza
    10 Luglio 2015

    Hannibal consolida la propria RAILability

  • Cargo Train on Fast Corridor
    Esperienza
    1 Luglio 2015

    RHM primo hub con servizio 'fast corridor' ferroviario