Volumi record per Contship a La Spezia | Contship | Italiano
15 Maggio 2017

Volumi record per Contship a La Spezia

Continua a crescere il flusso di merci verso i mercati d’oltre Alpe.

 

La Spezia Container Terminal (LSCT) ha registrato il miglior risultato di sempre relativamente al numero di container movimentati, nei primi quattro mesi del 2017. Il totale dei volumi imbarcati e sbarcati presso il più grande gateway italiano operato dal Gruppo Contship Italia, ha superato, tra il 1° gennaio e il 30 aprile, le 276.000 unità.

Il dato riflette una crescita del 15% rispetto ai primi quattro mesi del 2016, quando il contatore si era fermato a 240.000 unità movimentate. L’aumento evidenzia la performance positiva dello scambio commerciale con gli USA e l’Asia così come sui servizi regionali intra-Med, un dato particolarmente positivo, proprio perchè coinvolge diversi servizi e linee che hanno deciso di puntare su La Spezia.

Contship Italia ha registrato, durante lo stesso periodo, un aumento dei volumi movimentati via ferrovia attraverso il cosiddetto “Southern Gateway”, pari al 20% anno su anno. Si tratta dell’aumento più consistente mai registrato presso il sistema dei porti gateway collegati dai servizi intermodali del Gruppo.

La crescita dei volumi movimentati via ferrovia, in particolare a La Spezia, è legata alla crescente competitività dei collegamenti marittimi e terrestru e ai relativi tempi di transito, sempre più veloci attraverso LSCT, grazie all’introduzione delle opzioni di preclearing e fast-corridors verso gli hub intermodali.

Peter Hill, Direttore Commerciale del Gruppo Contship Italia, nel sottolineare il fatto che tutte le principali alleanze commerciali del settore scalano oggi il porto di La Spezia, offrendo transit times competitivi da e verso i principali porti asiatici ha dichiarato: “Questi risultati positivi sono fortemente incoraggianti per LSCT, e dimostrano che le azioni intraprese per facilitare e velocizzare il flusso delle merci, a vantaggio degli importatori e degli esportatori italiani e non solo, incominciano a portare buoni frutti. Anche se è troppo presto per ipotizzare un imminente ripresa dell’economia globale, è chiaro che l’opzione Southern Gateway continua a guadagnare terreno ed attenzione. Anche la definizione dei network di servizi operati dalle nuove alleanze globali (in vigore a partire dal 1 Aprile) in questo contesto sembra giocare positivamente per il porto di La Spezia.”

In linea con lo sviluppo di un prodotto Contship altamente integrato – ha aggiunto Hill – a partire dal mese prossimo (Giugno 2017) Hannibal, l’operatore per il trasporto intermodale del Gruppo Contship Italia, incrementerà il numero di connessioni che servono il mercato Svizzero, portando il numero di collegamenti settimanali da due a tre round-trip, offrendo un transit time verso i mercati ad east di Suez ancora più veloce. Aumentano dunque le opzioni a disposizione dei clienti, per permettere loro di ottimizzare la gestione dei rischio della propria suply chain e ridurre i costi di inventario.”

 

Potrebbe interessarti anche...

  • Zuhai delegation visits Contship La Spezia Container Terminal
    Esperienza
    29 Ottobre 2018

    Dal Zhuhai a La Spezia: delegazione cinese in visita al terminal LSCT

  • Swiss Media delegation at RHM
    Storie
    7 Settembre 2015

    Delegazione di giornalisti Svizzeri visita il “Southern Gateway” di Contship

  • La-Spezia-Container-Terminal
    Storie
    27 Luglio 2020

    Il mega yatch Black Jack 100 è stato imbarcato al La Spezia Container Terminal