Il Terminal Container Ravenna sostiene i flussi essenziali ortofrutticoli | Contship | Italiano
15 Aprile 2020

Il Terminal Container Ravenna sostiene i flussi essenziali ortofrutticoli

In questa fase di profonda incertezza, il Terminal Container Ravenna si conferma un nodo logistico fondamentale per uno dei settori chiave per il consumo e la produzione di prodotti dell'ortofrutta

 

Nonostante il difficile periodo che sta attraversando l’economia globale, costellata da grandi incognite sul futuro, la logistica è sicuramente uno dei processi cardine a supporto delle filiere produttive soprattutto per i beni definiti essenziali.

Il Terminal Container Ravenna (TCR), in questa fase di profonda incertezza, si conferma uno dei nodi strategici per i flussi di merce fresca come frutta e verdura.

Grazie agli ottimi collegamenti coi principali mercati del Mediterraneo orientale (Turchia, Israele, Egitto e Cipro) e transit time competitivi, TCR è al centro di un flusso considerevole di prodotti ortofrutticoli freschi e generi di prima necessità per il rifornimento dei mercati alimentari italiani ed europei.

Oltre 16.000 tonnellate di merce in 600 container refrigerati contenenti patate, arance e cipolle sono sbarcate al TCR da inizio aprile, potendo contare su adeguati spazi, strutture e attrezzature per effettuare il trasbordo dei carichi dai container refrigerati ai camion, offrendo un servizio alla merce rapido e completo per una resa sui mercati europei di soli 5 giorni dalla partenza della nave dal porto di origine.

A dimostrazione dell’aumento della domanda per questa tipologia di carichi in questo periodo specifico, TCR ha accolto anche una toccata aggiuntiva del servizio che collega ogni settimana Ravenna all'Egitto.
Il personale TCR è ormai riconosciuto dal mercato come un team specializzato nella movimentazione di questa tipologia di merci estremamente time sensitive ed è in grado di coordinare operazioni portuali e logistiche interfacciandosi direttamente con tutti gli attori della catena del valore.
Questi risultati sono infatti raggiungibili solo grazie a un lavoro di squadra che coinvolge gli operatori portuali e gli operatori logistici di Ravenna altamente specializzati come DCS Tramaco: un operatore di levatura internazionale da sempre attento alla crescita dell’importazione di prodotti deperibili attraverso il porto di Ravenna.

"La combinazione di competenza e di sforzi coordinati, che continua a permettere alle merci di arrivare sui banchi di vendita dei mercati italiani ed europei per sostenere i consumi di qualità e al giusto prezzo, è un grande risultato, specialmente in un momento così difficile e complicato" commenta Alessandro Battolini, Sales & Business Development Manager di TCR.

Infine, da aprile, Ravenna offre collegamenti ferroviari con il Nord Europa e UK attraverso il servizio di Hannibal Spa che ha di recente presentato al mercato una soluzione integrata per le merci a temperatura controllata usando container 45 piedi pallet wide dotati di sistema autonomo di refrigerazione.

 

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

Potrebbe interessarti anche...

  • TCR-flexitank-installation
    Esperienza
    24 Giugno 2020

    Terminal Container Ravenna mette a disposizione degli operatori logistici il riscaldamento dei prodotti contenuti all’interno di flexitank

  • TCR-quay-crane-ship
    Esperienza
    27 Maggio 2020

    TCR: Completati i lavori di livellamento fondale nell’area antistante al vecchio pontile RO-RO

  • TCR-struttura-unica-controlli-merce
    Esperienza
    7 Maggio 2020

    Al TCR struttura unica per controlli alla merce