“Made in Italy” superconducting magnet stops by La Spezia Container Terminal | Contship | Italiano
1 Dicembre 2017

“Made in Italy” superconducting magnet stops by La Spezia Container Terminal

Il Toroide proveniente dallo stabilimento ASG di La Spezia è giunto al varco di Via della Concia (area Truck Village) lo scorso 21 Novembre

 

Il magnete, prodotto dall’azienda ASG Superconductors di La Spezia, è arrivato al La Spezia Container Terminal la notte tra il 20 e il 21 Novembre. Il varco di Via della Concia è stato appositamente modificato per agevolare l’ingresso del convoglio eccezionale che trasportava il magnete. Allo stesso modo, la viabilità interna del Terminal è stata predisposta al transito, con lo sgombero dell’area e l’interdizione al traffico civile e commerciale affinchè il convoglio raggiungesse la banchina c/o Calata Artom, dedicata all’imbarco del toroide.

Il sollevamento del magnete è stato affidato alla ditta Vernazza, che ha allestito una gru con caratteristiche apposite per questo tipo di imbarco - una gru DEMAG TC 2800 con capacità di tiro massimo di 600 tonnellate. Le procedure di imbarco e rizzaggio sulla nave Bremer Elena, la general cargo con stive box shaped dedicata a questo tipo di trasporto, sono state curate in collaborazione con il personale LSCT.

Le procedure di imbarco sono iniziate Lunedì 27 Novembre alle ore 07.00, avendo cura di rispettare scrupolosamente il Method of Statement condiviso con lo shipper, e si sono concluse alle 19.00 circa con la successiva partenza della Bremer Elena.

Il magnete, alto 2,8 metri, largo 9,8 e lungo 16,1 , ha un peso di circa 300 tonnellate ed è il primo di 18 che verranno impiegati nel reattore a fusione nucleare Iter; i rimanenti 9 saranno assemblati in Italia, sempre nello stabilimento ASG Superconductors, mentre le altre 8 bobine saranno prodotte in Giappone.

Il progetto Iter ha lo scopo di ricreare sulla terra, entro i prossimi otto anni, il meccanismo fisico che alimenta le stelle per ottenere energia pulita. L’ambizione è quella di “Portare il Sole sull Terra”; le bobine infatti avranno il compito di imprigionare il plasma incandescente (circa 150 milioni di gradi) all’interno di un campo magnetico a forma di anello.

 

Guarda il video timelapse delle operazioni:

 

 

Scopri di più sulla connettività del terminal Contship di La Spezia:

Potrebbe interessarti anche...

  • TCR-heavy-lift-transformers
    Storie
    12 Maggio 2020

    TCR: 2 trasformatori heavy lift imbarcati in sole 3 ore

  • Storie
    20 Maggio 2019

    LSCT per Port Days 2019

  • Storie
    3 Aprile 2019

    La Spezia Container Terminal receives “Felix Industry” Award